Bando per piccole imprese del turismo in Puglia

BANDO TURISMOLa Regione Puglia ha prorogato fino al prossimo 30 giugno 2014 il bando per la concessione di finanziamenti in favore di micro e piccole imprese del settore turistico.

Il bando è destinato alle piccole imprese con meno di 50 dipendenti e fatturato non eccedente i 10 milioni di euro l’anno, e alle micro imprese con meno di 15 dipendenti con un fatturato annuo che non superi i 2 milioni di euro.

Finanziamenti nel settore agricolo in Sardegna

finanziamenti-agricolturaCi sono ancora più di due settimane di tempo per poter domandare l’accesso ai fondi agevolati relativi alla misura 1.2.4 del Psr Sardegna 2007 – 2013, per la linea Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo, alimentare e forestale.

Ad essere stati stanziati per le finalità che tra breve seguiranno sono circa 3,3 milioni di euro, in erogazione nei confronti di quei progetti ritenuti meritevoli, e riguardanti la cooperazione tra imprese del settore agricolo, alimentare e forestale, che non siano stati avviati prima della domanda di aiuto, per sostenere lo sviluppo sperimentale di nuovi prodotti, nuovi processi o nuove tecnologie, comprendendo in tale novero anche lo studio di fattibilità tecnica preliminare alle attività di sviluppo sperimentale.

Finanziamenti imprese in forte crescita

Secondo quanto afferma il Barometro CRIF, i finanziamenti richiesti dalle imprese nel corso del mese di maggio sarebbero cresciuti di circa 12 punti percentuali. Anche analizzando la domanda aggregata per i primi cinque mesi dell’anno, prosegue una nota del Barometro, emerge una netta crescita rispetto al precedente periodo del 2011, con uno sviluppo positivo di 3,4 punti percentuali, e un segno “più” che non veniva riscontrato dal 2009. In particolare, suddividendo la domanda di finanziamenti tra imprese individuali e società, emerge come il trend sia sostanzialmente identico, con una inversione di tendenza molto evidente a partire dalla fine del 2011, e una prosecuzione ottimistica per la prima parte del 2012. per quanto invece concerne l’analisi delle domande di credito da parte delle imprese, in funzione dell’importo, emerge come nei primi 5 mesi dell’anno il 33,6% delle richieste si sia concentrato nella fascia fino a un massimo di 5 mila euro (con il 44,5% dello stesso periodo dello scorso anno), seguite da quelle comprese tra 20 e 50 mila euro (19,5% contro il 12,7% dello stesso periodo del 2011) e dalla fascia tra 10 e 20 mila euro (17%). Relativamente all’importo medio dei finanziamenti complessivamente richiesti, nei primi cinque mesi del nuovo anno l’incremento è stato pari a 15 punti percentuali rispetto a quello del 2011, con un valore pari a 44.082 euro. Nel dettaglio, l’importo medio richiesto dalle imprese individuali è stato pari a 23.736 euro, contro una media di 57.086 euro da parte delle società. “Dopo molti mesi in cui la domanda di finanziamenti dalle imprese e’ risultata sostanzialmente piatta, nell’ultimo trimestre si sono consolidati i primi segnali...

Prestito a tasso variabile da Banca regionale europea

Il prestito a tasso variabile, disponibile in qualsiasi filiale della Banca regionale europea, istituto di credito del gruppo UBI Banca, è un finanziamento personale che l’istituto bancario rivolge in favore di quella clientela correntista che desideri poter effettuare operazioni di spesa e di investimento, sfruttando le migliori condizioni di ingresso generate dall’applicazione del tasso di interesse variabile, e gli eventuali futuri ribassi dei tassi di mercato. Attraverso il prestito variabile di Banca regionale europea, il cliente potrà entrare in possesso di un importo fino a un massimo di 75 mila euro, da restituire all’interno di un piano di ammortamento che potrà estendersi tra i 12 e i 120 mesi, con possibile estinzione anticipata – totale o parziale – in qualsiasi momento, alle condizioni stabilite nel contratto di finanziamento sottoscritto. Il tasso di interesse annuo nominale, come già introdotto, sarà variabile per l’intera estensione temporale della transazione, calcolato sulla base dell’Euribor a tre mesi, oltre a uno spread attualmente pari al 9 per cento. Tra le tante opzioni di flessibilità e di personalizzazione del prodotto, segnaliamo la possibilità di differire il pagamento di una rata (ogni 24 mesi), con inserimento della stessa al termine del piano di ammortamento originario. È inoltre prevista la possibilità di sottoscrivere una polizza assicurativa facoltativa, con oneri a carico del cliente debitore, denominata BluCredit One Prestiti: la polizza interverrà con l’estinzione anticipata del debito residuo in caso di morte o invalidità permanente totale da malattia e da infortuni, e con il pagamento delle rate in scadenza in caso di perdita di impiego, inabilità temporanea al lavoro, ricovero ospedaliero. Altri costi sono infine relativi a spese...

Prestito personale a tasso fisso da Cassa di Risparmio del Veneto

Il prestito personale, a tasso fisso, disponibile in tutte le filiali della Cassa di Risparmio del Veneto, è un finanziamento che l’istituto di credito del gruppo Intesa Sanpaolo eroga in favore di tutta la clientela lavoratrice dipendente, autonoma o pensionata, di età compresa tra i 18 e i 75 anni, che desideri poter supportare – mediante un rimborso graduale nel tempo – esigenze di carattere personale e familiare, con esclusione di beni immobili e beni legati all’attività imprenditoriale del cliente. Mediante il prestito personale della Cassa di Risparmio del Veneto, il correntista della banca potrà ricevere un importo compreso tra un minimo di 2 mila euro e un massimo di 30 mila euro, da restituire all’interno di un piano di ammortamento compreso tra un minimo di 2 anni e un massimo di 6 anni, con possibilità di rimborso anticipato – totale o parziale – in qualsiasi momento, dietro pagamento di un compenso massimo dell’1% dell’importo rimborsato. L’erogazione avverrà in un’unica soluzione, dietro presentazione di un apposito modulo di richiesta, al quale abbinare la documentazione personale in corso di validità, le ultime dichiarazioni dei redditi e le ultime buste paga. Il tasso di interesse applicato al capitale oggetto di finanziamento sarà fisso per l’intera durata del piano di ammortamento: ne seguirà la formazione di un programma di rimborso composto da rate di importo invariabile nel tempo, a beneficio della migliore pianificazione delle uscite da parte del debitore. Con il prestito in questione sarà inoltre possibile attivare l’opzione aggiuntiva Prestito rata, che permetterà alla clientela di posticipare una sola rata per ogni annualità di rimborso, accodandola al piano di ammortamento originario,...

Prestito Large di Webank

Il prestito Large, di Webank, è un finanziamento personale che l’istituto di credito online concede in favore di quella clientela che desideri poter cercare una soluzione comoda e flessibile per poter esaudire le proprie esigenze di spesa e di investimento personale e familiare, con restituzione del capitale nel medio lungo termine, e con una serie di opzioni particolarmente convenienti e semplici da gestire e da amministrare, fin dalla fase della richiesta. Il prestito Large di Webank potrà infatti essere richiesto direttamente online, con accredito sul proprio conto corrente Webank. L’operazione di accredito della somma domandata avverrà entro 24 ore dopo la restituzione dei documenti firmati. La prima approvazione del finanziamento avverrà invece dopo sole 24 ore dal momento della presentazione della richiesta di credito. Per quanto concerne le principali caratteristiche di economicità, segnaliamo l’assenza di spese di attivazione e di incasso rata, e un tasso di interesse fisso pari all’8 per cento, fisso per l’intera durata della transazione: di conseguenza, il piano di ammortamento del prodotto sarà composto da rate di importo sempre costante nel tempo, permettendo al cliente di potersi giovare di una migliore pianificazione economico finanziaria, senza rimanere esposto ai rischi di oscillazioni negative dei tassi di mercato e, di contro, rinunciando a beneficiare del potenziale andamento calante degli stessi tassi. L’importo ottenibile mediante il prestito Webank Large potrà giungere fino a un massimo di 30 mila euro, da rimborsare all’interno di un programma di rimborso compreso tra le 18 e le 120 rate mensili: in qualsiasi momento, ad ogni modo, il cliente Webank potrà procedere nel compimento di operazioni di estinzione anticipata del debito residuo, anche...