Prestiti Polizia

Per i soggetti che fanno parte del corpo della polizia esistono moltissime possibilità di prestito e di finanziamento, permettendo loro di sceglere il prodotto che più si avvicina alle proprie esigenze.


In particolare un dipendente della polizia può richiedere un prestito tramite la cessione del quinto dello stipendio, il prestito delega o anche il tramite il prestito INPDAP.

In ognuno di questi casi, il fatto di essere un dipendente pubblico permette alla società alla quale ci si rivolge per la richiesta del prestito di avere una elevata garanzia per quanto concerne il rimborso delle rate.

Infatti, essendo il polizziotto dipendente diretto di una società pubblica e statale, non risulta possibile il rischio di fallimento del datore di lavoro e questo permette all’Istituto presso cui si effettua richiesta di finanziamento di avere una garanzia certa di rimborso.

Prestiti e cessione del quinto a dipendenti Polizia

Questa garanzia aumenta notevolmente quando il sistema per la richiesta del finanziamento è la cessione del quinto dello stipendio o il prestito delega.


Nel primo caso infatti il dipendente del corpo della polizia fa la richiesta e le rate mensili, stabilite al momento della stipulazione del contratto, verranno scalate direttamente dall’importo netto della sua busta paga.

Nel caso del prestito delega invece, il poliziotto delega direttamente il suo datore di lavoro, quindi il ministero a provvedere a pagare le varie rate e questo avviene sempre tramite una trattenuta diretta sulla busta paga.

L’agevolazione del prestito delega rispetto al prestito per cessione del quinto dello stipendio consiste nell’entità della somma della rata.

Infatti con il prestito delega è possibile ottenere sino ai due quinti del netto dello stipendio.