Prestito Delega

Per i lavoratori dipendenti che hanno necessità di un capitale, esiste anche il prestito delega, anche detto delega di pagamento, che consiste in un tipo di prestito non finalizzato.


Questo tipo di finanziamento è stato creato per permettere ai clienti richiedenti di avere una maggior quantità di denaro a disposizione.

Si utilizza pricipalmente quanto il richiedente ha già al suo attivo e in essere altre forme di prestito, sulla busta paga per esempio con la cessione del quinto, e grazie a questo sistema è possibile avere una cifra in più sul quella ottenuta, andando ad agevolare quindi la necessità di somme particolarmente alte.

Questo metodo di prestito non finalizzato, che in genere affianca la cessione del quinto, permette a chi lo richiede di arrivare a una concessione economica che arriva sino ai due quinti dello stipendio netto stesso, tramite il pagamento di una rata più alta rispetto a quella normalmente pagata con altri sistemi di finanziamento o con la classica cessione del quinto.

Come funziona il prestito delega?

Il Prestito delega è cosi chiamato in quanto il richiedente da delega alla propria azienda, presso la quale lavora, di pagare direttamente la società erogatrice del finanziamento, detraendo l’importo della rata direttamente dalla busta paga.


Il sistema di prestito delega è sottoposta alla regolamentazione dell’articolo 1296 del codice civile e articoli seguenti ed in genere viene sempre abbinato a due polizze assicurative: una che concerce il rischio di vita e che serve a tutelare le famiglie e i parenti del richiedente e una sul rischio di impegno, nel caso in cui il richiedente si trovi a perdere il suo status di lavoratore dipendente.