Prestito d’onore

Prestito d’onore? Il prestito d’onore è una tipologia di prestito creato per coloro che hanno intenzione di iniziare una nuova realtà imprenditoriale o che hanno necessità di un aiuto per trovare una posizione stabile all’interno del mondo del lavoro. E’ destinato soprattutto ai giovani che sono disoccupati o in cerca di una occupazione.


In generale questo tipo di prestito è stato ideato per tutte quelle persone disoccupate che intendono avviare un nuova piccola impresa, che sia questa una attività lavorativa autonoma o una impresa in franchising.

Non esiste un settore definito per il quale questo prestito è stato destinato, ma i settori nei quali viene maggiormente utilizzato sono quello del commercio e quello dei servizi, solo in pochi casi la richiesta riguarda il settore della produzione di beni materiali.

Grazie a questa formula di finanziamento il richiedente può arrivare a coprire anche il 100% dell’importo del costo del progetto di impresa.

Il prestito d’onore come funziona? Come si ottiene?


La società erogante suddivide il prestito in due tranche: una prima parte del 60% circa rispetto al valore economico dell’idea d’impresa verrà concesso con a formula del fondo perduto, e questo comporta la non restituzione da parte del richiedente; il restante 40% per un massimo di 10 mila euro dovrà invece essere restituito con delle rate mensili nell’arco massimo di 5 anni dall’erogazione.

Ma non tutti i disoccupati possono accedere a questa forma di finanziamento: devono essere innanzitutto cittadini italiani maggiorenni ed essere residenti in uno dei comuni che sono stati inseriti come beneficiari nella legge del 1° gennaio 2001, inoltre il richiedente non deve aver avuto nessun tipo di occupazione durante i sei mesi precedenti alla richiesta di prestito.