Cessione del Quinto da Banca di Sassari

Come i principali istituti di credito italiani, anche la Banca di Sassari ha approntato all’interno della propria gamma di finanziamenti personali diverse forme di cessione del quinto del proprio stipendio o della propria pensione, ampliando così la platea di clienti finanziabili per far fronte a esigenze di spese di carattere personale, e di importi anche rilevanti – e in ogni caso compatibili con le entrate nette periodiche.

La Cessione del Quinto della Banca di Sassari si rivolge infatti sia ai lavoratori dipendenti che ai lavoratori pensionati, permettendo loro di indebitarsi senza presentazione di altre garanzie (né reali né personali) oltre a quella legata alla cessione della quinta parte del reddito lavorativo netto o della pensione netta. Il cliente dell’istituto di credito non dovrà nemmeno presentare alcun preventivo o altri giustificativi di spesa.

Il rimborso del capitale erogato avverrà attraverso la trattenuta sulla busta paga effettuata dal datore di lavoro (in caso di lavoratore dipendente) o sul cedolino pensione effettuata dall’istituto erogante (in caso di pensionato) ogni mese, per una rata che non dovrà comunque eccedere la quinta parte delle entrate nette. La durata complessiva dell’operazione finanziaria non deve inoltre superare i 10 anni.

Il tasso di interesse applicato al capitale finanziato è fisso per tutta la durata dell’operazione finanziaria. Non vi è possibilità di richiedere l’erogazione di una Cessione del Quinto dello stipendio o della pensione legata ad una condizione economica che preveda un tasso di interesse variabile.

Questa forma di finanziamento è inoltre subordinata alla sottoscrizione obbligatoria di una polizza assicurativa che tuteli il debitore nei principali casi negativi che potrebbero compromettere il regolare pagamento delle rate che costituiscono il piano di ammortamento della transazione di natura finanziaria.

I nomi Cessione del Quinto e Banca di Sassari appartengono ai rispettivi proprietari.