Cessione del quinto dello stipendio da Banca del Piemonte

La Banca del Piemonte ha da tempo predisposto per la propria clientela una forma di finanziamento in grado di concedere una linea di credito a favore dei lavoratori dipendenti che impegnino la quinta parte del proprio stipendio netto come garanzia per la restituzione del prestito personale erogato attraverso tutte le agenzie dell’istituto di credito ora in questione.

La forma tecnica del finanziamento è pertanto una cessione del quinto dello stipendio, grazie al quale la Banca potrà erogare un importo necessario per far fronte alle proprie spese e esigenze di natura finanziaria, compatibile con la capacità di restituzione mediante trattenuta diretta sulla busta paga ad opera del datore di lavoro.

Il tasso annuo nominale sarà applicato in misura fissa per l’intera durata del finanziamento, conferendo pertanto al cliente della Banca del Piemonte la possibilità di conoscere con esattezza l’importo delle rate che andranno a comporre il piano di rimborso della stesso prestito personale, non dovendosi così preoccupare di seguire l’andamento dei mercati finanziari.

Il tasso applicato oscilla tra un minimo del 4% e un massimo dell’8% (come da fogli informativi attualmente in vigore); altre condizioni economiche contrattuali fanno inoltre riferimento alla presenza di commissioni finanziarie e eventuali commissioni accessorie, oltre a spese di istruttoria e notifica per un massimo di 350 euro.

Come tutte le cessioni del quinto dello stipendio, anche questo finanziamento erogato dalla Banca del Piemonte è necessariamente accompagnato da una polizza assicurativa che tutela il titolare della linea di credito da una serie di spiacevoli eventi che potrebbero mettere in seria difficoltà la propria capacità di adempiere al pagamento delle rate, quali i casi di invalidità permanente o di inabilità totale.

I nomi Cessione del quinto dello stipendio e Banca Etruria appartengono ai rispettivi proprietari.