Prestiti personali: in Sicilia le famiglie meno indebitate d’Italia

Secondo i dati formulati dalla Cgia di Mestre, al 31 dicembre 2011 le famiglie italiane erano indebitate mediamente per 20.107 euro. Un importo che è frutto della ponderazione di quanto accade a livello territoriale in tutta la Penisola, e che non può che “celare” delle situazioni di maggiore indebitamento, e dei contesti nei quali il peso degli oneri finanziari non potrà che essere minore rispetto a quanto sancito dalla media tricolore. Cerchiamo allora di comprendere dove le famiglie sono più indebitate e, soprattutto, dove si trovano i nuclei familiari con minore indebitamento rispetto al resto della Penisola.

Per quanto concerne l’analisi dei dati provinciali, l’area con l’onerosità maggiore è quella di Roma, dove le famiglie sono mediamente indebitate per 29.435 euro. Di contro, in fondo alla classifica sembrano esservi le famiglie siciliane, che come dimostrano i dati relativi all’indebitamento medio puntuale e progressivo, sembrano esser sulla strada del “dimagrimento” – oltre che reddituale, anche passivo.

In particolare, le famiglie della provincia di Siracusa avrebbero registrato un indebitamento medio pari a 17.131 euro, rilevando tuttavia un maggiore indebitamento di 1.200 euro rispetto al 2010. Incremento su base annua anche a Catania, dove le famiglie sono più indebitate di 1.030 euro, per un volume complessivo di passività pari a 16.668 euro. Crescono di 1.028 euro i debiti delle famiglie palermitane rispetto al 2010, con una media dei finanziamenti che è ora pari a 16.362 euro.

A Ragusa, la media dei debiti per famiglia è pari a 14.573 euro, con un incremento di 1.059 euro rispetto allo scorso anno, mentre a Trapani vi è un incremento di 722 euro rispetto al 2010, con una media di 13.347 euro. Ancora meno indebitate le famiglie di Agrigento e Enna, con un livello medio di passività che risulta essere pari a 9.687 euro e 8.823 euro.